Su Emmanuele

Umile programmatore della classe del ’68, anticonformista di lunga data sella scena dei diritti tecnologici, Emmanuele ha giocato a scopo di lucro nelle fila di alcuni dipartimenti governativi italiani e autorità nazionali. Ha anche giocato per divertimento nella Free Software Foundation Europe e in altre organizzazioni nel mondo FOSS. Nel 1994 ha scritto il manifesto per la prima organizzazione italiana per la tutela dei diritti digitali (LE. Il CI. TI, la Lega dei cittadini telematici) e nel 2009 ha fondato Agora Digitale, facendo anche volontariato nel consiglio di amministrazione. Ha pubblicato decine di articoli tecnici e un libro sul caso del copyright: No SCOpyright! (SCO contro Linux) e il voto digitale (The Guida HERMES al voto digitale) ha creato la rivista GNU/Linux e gestito altre riviste di programmazione e Internet. Nel corso del tempo, si è divertito a citare in giudizio Business Software Alliance (poi punita) ma in seguito ha abilmente cinguettato con il loro nuovo presidente (quando il primo è stato licenziato); ha violato con una azione di disobbedienza civile il decreto del ministro Urbani contro il peer-to-peer e citare in giudizio lo stesso Urbani per l’infrazione al proprio decreto; trovare la “Commissione interministeriale italiana sui contenuti digitali nell’era di Internet (e-content)” coinvolta nel plagio; per verificare la mancanza di trasparenza nel voto elettronico e in altri servizi. Al giorno d’oggi, il suo focus è sull‘arte, la religione, la programmazione, la politica, la scrittura di romanzi e fare alcune altre cose che rendono la vita migliore.


Telegramma@exedre
Twitter@exedre
Facebookexedre
Posta elettronica:emmanuele[@]exedre.org
Homepagehttps://exedre.org/
http://exedre.net/
Pgp0x9D57FB8268287514